La azienda italiana di moda Patrizia Pepe ha implementato una soluzione RFID per migliorare la logistica di spedizione dai propri fornitori al loro centro di distribuzione e, infine, di punti vendita.

La soluzione RFID offre:

  • - Procedure di magazzino due volte più efficienti, aumentando il movimento di merci da 200 all'ora a 400 all'ora
  • - Maggiore precisione
  • - Messa in azione delle esperienze in-store dei clienti
  •  

La sfida

Patrizia Pepe ha voluto migliorare la logistica del loro magazzino: accettare le merci in arrivo dai loro siti di produzione, la circolazione di voci in tutto il magazzino e l'imballaggio delle merci per la distribuzione ai punti vendita. Inizialmente hanno utilizzato codici a barre per questa funzione. Poiché i codici a barre devono essere sottoposti individualmente a una scansione da vicino, l'accettazione di merci che dovevano entrare nel deposito consumava troppo tempo.

Lavorando con l'Università di Firenze, Patrizia Pepe ha istituito un progetto pilota di cinque mesi a partire dal mese di agosto del 2009 per verificare la validità di una soluzione RFID. Il pilota ha coinvolto il tagging di circa 60.000 articoli per la seconda collezione stagionale, e ha convinto la società ad andare avanti con etichettare tutti gli oggetti.

Come funziona

Patrizia Pepe ha selezionato Solos Identificazione e Protezione come integratore di sistema per il progetto di produzione. Solos, essendo più concentrati sulla identificazione degli oggetti e le etichette piuttosto che l'hardware, hanno contrattato con IDNOVA per l'hardware RFID. IDNOVA, a sua volta, ha scelto il lettore Impinj Speedway Revolution a causa della sua reputazione per l'alta qualità e prestazioni eccellenti.

Il lavoro iniziale durante la fase pilota, includeva la scelta di dove individuare il tag RFID, così come le informazioni da scrivere. Nel caso di Patrizia Pepe, hanno deciso di includere l'EAN 13 (uno standard di codici a barre che ha avuto origine in Europa, ma è definito dall'organizzazione standard GS1 come un superset degli United States Universal Product Code), informazioni sul paese di produzione, e l'ordine di produzione. Loro hanno inserito il tag RFID dietro il codice a barre sulla loro etichetta di marca, in modo da poter codificare le informazioni dei tag RFID contemporaneamente con la stampa di codici a barre. Attualmente, si usano due tipi di etichette, con un formato di 64 x 34 cm e uno di 37 x 14 cm. Entrambi questi utilizzano Impinj Monza chip di tag.

Le etichette pre-codificate e stampate venivano inviate ai fabbricanti di prodotti di Patrizia Pepe, che mettevano le etichette sui prodotti finiti. Il problema allora era assicurare una valida lettura di tutti i tag in magazzino.

Per le merci in entrata e in uscita dal magazzino dentro scatole, IDNOVA ha creato passaggi personalizzati per soddisfare le specifiche esigenze delle dimensioni di cartone. Ogni passaggio personalizzato include quattro antenne IDNOVA progettate a connettersi a un lettore Impinj Speedway Revolution. Patrizia Pepe utilizza sette di questi passaggi, che comprendono anche un sistema di pesatura per verificare il peso di ogni scatola, che passa attraverso il passaggio.

Per abbigliamento che viaggia in tutto il magazzino su nastri trasportatori appeso a rack, IDNOVA ha creato portali personalizzati (anche questi a base di un lettore Impinj Speedway Revolution) con quattro antenne, due vicino al campo e due lontano. Quattro di questi portali sono distribuiti in tutto il magazzino, permettendo a Patrizia Pepe di individuare più facilmente la posizione delle merci nel loro funzionamento.

Vantaggi

Il vantaggio principale di Patrizia Pepe fino ad oggi è stata l'efficienza del processo logistico. Per le merci che entravano nel magazzino, un operatore poteva gestire 180-200 merci all'ora utilizzando un lettore di codici a barre. Con il nuovo sistema RFID, gli operatori hanno aumentato il loro tasso di operazione a 380-400 merci all'ora. Per la distribuzione dei prodotti ai punti vendita (in uscita dal magazzino), ciascun operatore poteva elaborare 140 merci all'ora. Ora, usando il sistema RFID, ha aumentato a 330 beni all'ora.

Oltre alla maggiore efficienza, un vantaggio di logistica RFID è stato anche la precisione maggiore, come evidenziato durante l'ultima stagione, quando Patrizia Pepe non ha ricevuto una sola notifica di errore da qualche cliente. L'intero magazzino si basa esclusivamente sulla tecnologia RFID. Ora che tutti i loro prodotti, circa 2,2 milioni di articoli, hanno tag RFID, Patrizia Pepe sta studiando come trarre ulteriore vantaggio della tecnologia.

Il primo sforzo è stato quello di includere informazioni sul prodotto "totem" ai punti vendita di Firenze e Roma. Mentre i clienti si muovono, il totem fornisce informazioni sui capi che stanno portando. Grandi schermi collegati al sito della società mostrano informazioni come per esempio dettagli sulla costruzione del vestito, brevi video di un modello che indossa i vestiti, e danno consigli su un possibile coordinamento tra gli elementi o accessori - tutto parte di un esperienza migliorata del cliente, mentre potenzialmente fornendo ulteriori opportunità di vendita.

Patrizia Pepe ha obiettivi futuri di monitorare la circolazione delle merci in tutti i loro punti di vendita approfittando dei tag RFID e le informazioni che loro possiedono.

Patrizia Pepe Fashion

Patrizia Pepe, marchio di moda di Tessilform Spa che è stata fondata nel 1998, è presente in tutta Europa, Medio Oriente e Asia. Con collezioni per donne, uomini e giovani ragazze, Patrizia Pepe propone un look di moda completo che include una vasta gamma di accessori, dalle scarpe alle borse e gioielli. L'azienda vende le sue linee di abbigliamento attraverso una rete di rivenditori, così come nei suoi negozi.

Tessilform gestisce il marchio Patrizia Pepe con un concetto di business che fornisce entrambe, collezioni tradizionalmente in programma e piccole, raccolte settimanali che mantengono i magazzini dei rivenditori costantemente freschi. Loro sostengono questo approccio di business con un design, produzione e sistema di distribuzione flessibile gestito dalla propria sede di Firenze.