Contatto nasce nel 1985 a Torino come agenzia di comunicazione e marketing rivolta al mercato farmaceutico. Nel 1994 entra nel campo editoriale medico avviando la divisione Archimedica Edizioni, offrendo così una gamma di prodotti e servizi completa.

La società è una delle prime registrate presso il Ministero della Salute per sviluppare e organizzare corsi E.C.M. (Educazione Continua in Medicina, d.lgs. 229/1999). La competenza del comitato scientifico interno, abbraccia tutte le specialità mediche, offrendo un completo e immediato supporto alle specifiche esigenze che emergono dai bisogni della classe medica in tema di aggiornamento scientifico.

La Contatto per il dicembre 2006 doveva organizzare un convegno medico / corso E.C.M. presso l'Hilton Cavallieri di Roma. Poiché il d.lgs. che regola i corsi E.C.M. impone un tetto minimo di presenza ai corsi per assegnare i crediti formativi ai medici, la Contatto ha chiesto alla nostra società di noleggiare un sistema per monitorare le presenze effettive dei medici al corso.

L'Infordata ha proposto un sistema per l'identificazione automatica a distanza delle persone in grado di valutare in tempo reale l’esatto numero dei presenti in sala e di seguito elaborare le ore di presenza effettiva per ogni medico. Il sistema è stato scelto ed ha funzionato senza intoppi calcolando le presenze esatti di oltre 500 medici. Il sistema era costituito nel modo seguente: ad ogni medico è stato consegnata una carta di prossimità (badge RFID) da appendere al collo con un cordoncino. In prossimità dei due ingressi nella sala convegno, ai bordi del corridoio, sono stati collocati due lettori di carte di prossimità GP90 in grado di rilevare i PIN dei badge RFID in transito fino a una distanza di 120 cm. I due lettori di carte di prossimità GP90 erano collegati ad un PC, in cui era installata un’applicazione software per la gestione delle transazioni rilevate e la elaborazione di rapportini.

Il sistema, molto sensibile, ha letto senza difficoltà non solo singoli i transiti di medici, ma è stato in grado di distinguere anche passaggi contemporanei di più persone. Inoltre è stato possibile rilevare anche la direzione del transito evidenziando con precisione sia entrate sia uscite.