La Goap è una società costruttrice di soluzioni per l'automazione e domotica alberghiera, industriale, navale e petrolifera. Le soluzioni “intelligenti” consentono di raggruppare e monitorare tutto quel che riguarda l'illuminazione, il condizionamento, Internet, TV, fonia e quant'altro, ottimizzando i costi dei consumi energetici. Invece tramite TV interattive è possibile offrire ai clienti servizi integrati per la navigazione web, prentotazioni (ristorante, pulizie, taxi) ed interagire con altri servizi offerti. Tra le referenze di prestigio citiamo la MSC Crociere o la Carnival.

L'esigenza.

Per conto di un cliente dovevano sviluppare un nuovo energy saver con lettore rfid ISO 15693. Questo è un dispositivo per attivare l'elettricità, il condizionamento e altri servizi tramite l'inserimento di una card all'interno di una fessura, solitamente usato negli alberghi. Il concetto è di disattivare l'elettricità nella staza quando la persona esce, così che si ottimizza la spesa per l'elettricità.

A loro risultava difficile trovare sul mercato un modulo rfid di ridotte dimensioni che si possa collegare in rete tramite interfaccia TS485. Inoltre specificatamente era richiesto che fosse compatibile con lo standard ISO 15693 a 13,56Mhz.

La soluzione.

L'Infordata ha fornito il modulo RFID RWM600 che soddisfa tutte le loro esigenze, inoltre è dotato di termometro digitale interno per consentire il monitoraggio ambientale delle stanze.

Durante tutte le fasi di progettazione ed ingegnerizzazione il cliente è stato supportato fornendo consulenza e lo sviluppo di codice software.

Durante la prima fase, con il kit di sviluppo RWM600SK, sono state testate le funzionalità del modulo. Successivamente è stata sviluppata una PCB per interfacciare il modulo tramite il protocollo RS485. Con questo protocollo è possibile collegare in rete fino a 255 dispositivi anche a distanze molto elevate.

Nella seconda fase è stata sviluppata l'antenna e tarata l'induttanza per consentire una lettura ottimale a bassi consumi. I PIN del modulo per i segnali I/O (input/output) sono stati interfacciati a LED, al controller esterno e altri sensori.

Nella terza fase è stato sviluppato un prototipo, sono stati fatti dei stress test per verificare la qualità e trovare eventuali anomalie. Infine il prodotto è stato certificato e fornito al cliente. I primi 150 moduli sono già funzionanti presso una struttura alberghiera.

In totale sono stati impiegati 4 mesi per lo sviluppo e ultimazione del prodotto.

I vantaggi.

L'RWM600 è un prodotto versatile, di piccole dimensioni e offre diverse funzionalità. Le piccole dimensioni consentono di farlo stare anche in scatole piccole come quelle degli energy saver, le funzionalità hanno fatto risparmiare grazie al termometro integrato e ai senali di I/O. Questo modulo supporta varie interfaccie così che è stato facilmente collegato al loro “NETICcontrol”.