IDTechEx RFID Knowledgebase è considerato come il database principale più importante al mondo per i progetti RFID. La compagnia ha più di 4000 progetti in corso, in 111 paesi da 4.050 aziende provenienti, che comprendono fornitori ed utenti. In tutti questi anni dalla sua creazione nel 1999 fin’ora, IDTechEx si è trasformata da una struttura modesta in un paesino nelle vicinanze di Cambridge, Regno Unito, in una società indipendente e rispettata in tutto il mondo con sedi in USA, Germania e Regno Unito. Essa fornisce ricerca, rapporti, consulenza ai propri clienti ed eventi internazionali nell’ambito della tecnologia RFID stampata ed elettronica, elettronica organica, raccolta e stoccaggio di energia, veicoli elettrici, imballaggio intelligente, ecc.

 

In realtà, i trend che guidano il mercato RFID nei giorni d’oggi sono quelli rivolti alle strutture militari di governo, al pedaggio stradale, all'assistenza sanitaria ed il tagging degli animali oppure dei passaporti. La crescita più rapida riguarda i progetti con tag RFID attivi, tranne che per il progetto del sistema nazionale delle carte di identità in Cina, che è basato su card passive, con un costo di 6 miliardi dollari.

 

IDTechEx riesce a spiegare perché e come il mercato RFID è quintuplicato negli ultimi anni e perché è ancora destinato a triplicare entro la prossima decade. La società rivela che Cina e Stati Uniti d'America sono i più grandi sostenitori e spendono di più nell’ambito del RFID, anche se le loro priorità variano: Regno Unito e Germania hanno un numero enorme di progetti, ma il Giappone spende di più per un numero ridotto di progetti.

 

La percentuale dei progetti attivi RFID nel Knowledgebase dell’ azienda è al 40% e gli ordini sono più di 0,5 miliardi dollari. Gran parte dei progetti riguardano il processo di tagging degli elementi. Finora la spesa più grande della maggior parte dei progetti va ancora per la tecnologia RFID HF – se prendiamo in considerazione i passaporti, le attività bibliotecarie, i biglietti e le card – nonostante la pubblicità e il grande successo del RFID UHF.

 

Gran parte dell’RFID, in termini di volume, comprende i tag di base, quelli di sola lettura, e in almeno il 40% dei casi i progressi compiuti nel processo di tagging ai supermercati, in servizio sanitario o in quello postale non é notevole.

 

Il settore finanziario e quello della sicurezza hanno il numero più grande dei progetti, la vendita al dettaglio ed i beni di consumo sono posizionati nel secondo posto, e in terza posizione è il trasporto dei passeggeri ed automobilistico.

 

Il team di IDTechEx fa dei frequenti viaggi in tutto il mondo, partecipando alle numerose conferenze, visitando università e aziende, raccogliendo tutte le novità e le possibilità sulle nuove tecnologie, aggiornando costantemente il database consultabile. Secondo i suoi ricercatori “Raccogliere informazioni su gli Stati Uniti è semplice ma, per il resto del mondo, il viaggio intensivo è una cosa essenziale per il processo di raccolta dei dati. Più concretamente, se si vuole conoscere la Cina, uno deve andare là. Loro stanno taggando proprio di tutto e stanno fornendo una nuova card della città e investendo pesantemente sul RFID. Ma gli osservatori in Occidente non si sono resi conto di questo fatto.”

 

Un'altra area poco pubblicizzata è la legislazione che impone il tagging del bestiame a livello europeo. Non si è scritto molto su questo argomento e poco può essere trovato anche nelle ricerche di Google, nelle conferenze e newsletter che parlano di RFID.